Ravenna Salute

Cerca tra tutte le nostre notizie disponibili
Scarica la nostra APP per AndroidScarica la nostra APP per iPhone

L'Oms lancia l'allarme: «Resistenza ai farmaci sempre più forte»



La resistenza ai farmaci sta diventando sempre più grave e molte infezioni non si possono più curare con facilità: richiedono trattamenti prolungati e costosi ed espongono a un maggiore rischio di morte. Inoltre, meno del 5% dei farmaci attualmente in sperimentazione è composto da nuovi antibiotici. È l'allarme lanciato dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in occasione del World Health Day 2011 che si celebra giovedì, all'insegna dell'impegno nella salvaguardia dei medicinali antibiotici esistenti, la cui efficacia viene minacciata da batteri sempre più resistenti. «Il messaggio di questa Giornata mondiale sulla salute è forte e chiaro - sottolinea in una nota Margaret Chan - perchè il mondo è sul punto di perdere queste cure miracolose. In assenza di interventi correttivi e protettivi, ci troveremo in un'era post-antibiotica, in cui molte comuni infezioni non avranno più una cura».
LE MISURE L'Oms pubblicherà un pacchetto di misure che i Governi dovranno mettere in atto per combattere la resistenza ai farmaci. Fra queste: lo sviluppo e la messa a punto di piani nazionali ad hoc e il rafforzamento della sorveglianza e della capacità di analisi. Inoltre, l'Oms vuole assicurare un accesso continuo ai medicinali essenziali di sicura qualità, regolare e promuovere l'uso razionale dei farmaci, migliorare la prevenzione e il controllo delle infezioni, dare impulso all'innovazione e alla ricerca e allo sviluppo di nuove armi contro le infezioni. Fra le emergenze principali, fa notare l'Oms, le forme multiresistenti di tubercolosi, di cui si sono registrati 440 mila casi in 69 Paesi nel 2010, e i parassiti della malaria ormai «invulnerabilI» persino con i trattamenti di ultima generazione. Preoccupano anche i ceppi resistenti di gonorrea e Shigella, così come le infezioni ospedaliere e persino il virus Hiv, che sta diventando resistente alle terapie antiretrovirali in uso. Essenziale per affrontare l'emergenza, secondo l'Oms, sará la collaborazione di tutti, Governi, industrie farmaceutiche, operatori sanitari, e anche il dialogo fra mondo della salute umana e animale, dato che l'utilizzo di antibiotici nell'allevamento e nell'agricoltura contribuisce al rischio di sviluppo di resistenze. (Fonte: Adnkronos)


Fonte:

 

Come fare per...Notizie Utili